Steve Bruce sta dimostrando che tutti si sbagliano, dice Andy Carroll del Newcastle

“Era ovviamente sottosopra all’inizio. Non era davvero la tazza di tè di tutti “, ha detto Carroll dopo la vittoria per 2-1 di domenica sul Southampton al St James’ Park. “Ma penso che stia dimostrando che tutti si sbagliano. La sua tattica la scorsa settimana… Sette punti in una settimana sono fantastici.Dipende dall’allenatore, dallo staff, dai giocatori, dal duro lavoro che tutti stanno facendo intorno al club “. Federico Fernández si assicura la vittoria in rimonta del Newcastle sul Southampton Leggi di più

Carroll è stata una parte importante del Newcastle ultime due vittorie, segnando il suo primo inizio per il club della sua città natale dal 2010 con un assist contro lo Sheffield United a metà settimana prima di arrivare nel fine settimana per impostare il pareggio di Jonjo Shelvey con un cross intelligente.

“Sono rimasto deluso non per iniziare, ma capisco cosa stava dicendo il gaffer ”, ha detto. “Mi userà quando avrò bisogno. Lo si vede con la sua tattica contro lo Sheffield e di nuovo contro il Southampton.Ha cambiato formazione e noi siamo andati e abbiamo vinto. ”

Carroll, 31 anni il mese prossimo, deve ancora segnare da quando è tornato al club in estate a parametro zero, ma è in forma per la partita nonostante abbia subito un intervento chirurgico alla caviglia all’inizio del l’anno. “Mi sento bene. Mi sentivo bene dopo la partita di Sheffield. Mi sento solo fresco. [La mia caviglia] nessun problema. Non ci penso nemmeno. È stata dura quando la caviglia si è alzata ma, come puoi vedere, è della stessa misura dell’altra quando in passato non lo era! Sto lavorando sodo in palestra e con lo staff.Mi sto proteggendo durante l’allenamento della settimana, con l’allenatore che aiuta con i giorni e quello che faccio e quello che non faccio “.

Carroll ha fatto la sua 50esima presenza in Premier League con il Newcastle domenica e, quasi nove anni dopo essersi trasferito al Liverpool per 35 milioni di sterline, ha ammesso che sta assaporando molto di più il suo secondo periodo al club.

“Al debutto, iniziando l’altro giorno, creando gol, vincendo partite, lo apprezzo molto più. L’ultima volta non ho davvero avuto la possibilità di apprezzarlo. Ho solo pensato che tutti avessero questa possibilità a 17 anni. Non lo capivo davvero tanto quanto lo capisco ora. Tornando indietro, è un club enorme, uno stadio enorme, fan enormi. Fa parte di me che sto crescendo. Non l’ho mai apprezzato tanto quanto adesso. “