Sneijder ha trascinato la squadra in tutti i tornei

Sneijder è diventato parte della folle Inter con il motivato e vibrante Jose Mourinho, il perfetto marcatore Diego Milito e gli impenetrabili veterani Cambiasso, Zanetti e Materazzi. Sembra che su questi ragazzi Diego Simeone direbbe sicuramente che hanno quelli di ferro che sai cosa.

Sneijder ha trascinato la squadra in tutti i tornei. In Champions League, ha prima seppellito il Chelsea, poi ha sbattuto il Barcellona, ​​segnando un gol e un passaggio. Messi allora nessuno sul campo ha visto … In finale, la Baviera non ha avuto possibilità. Wesley ha segnato un assist per il primo gol e ha celebrato una vittoria di carriera importante. Già per questo, si meritava il Pallone d’oro, ma dopo ci fu un pazzo campionato mondiale.

In Brasile, Sneijder ha trascinato i Paesi Bassi in finale. Cinque obiettivi, un gioco incredibilmente bello e doti di leadership sono i ricordi principali di Wesley di quegli anni. Con la sua magica testa calva, Wesley ha segnato un goal vincente da un angolo nei quarti di finale della nazionale brasiliana! La storia è stata interrotta solo in finale, ma solo pochi hanno potuto ripetere una stagione del genere. Tuttavia, ha impressionato tutti, ma non quelli che scelgono il calciatore più forte del mondo. Sneijder non è nemmeno entrato tra i primi tre! Era impossibile accettare una decisione del genere come un insulto personale.

Ha rifiutato il Manchester United

La grande “Inter” che non abbiamo mai visto. Mourinho lasciò la squadra dell’età, stringendo tutto il meglio. I veterani erano condannati. Sneijder non si è mai avvicinato al livello del 2010, ma il motivo non era solo la motivazione persa, ma anche la banale fatica. In una recente intervista, l’olandese ha spiegato chiaramente perché non aveva davvero giocato a calcio negli ultimi otto anni della sua carriera.

“È giunto il momento di porre fine a questo. Sono stato in un tunnel da quando avevo sette anni. Non ero un uomo libero. Non c’è tempo per rilassarsi nel fine settimana, festeggiare il compleanno di qualcuno o partecipare a un funerale. Il calcio è nel mio sangue, ma tutto quello che dovevo fare era già fatto. “