Pertanto, potrebbe sorgere un problema in primavera

Guardiola si lamenta che nelle ultime partite ha a disposizione solo 13-14 giocatori, e quindi praticamente non riesce a ricorrere alla sua rotazione preferita. Robben e Ribery si sono appena ripresi dagli infortuni e sono di nuovo fuori servizio. Sono già stati raggiunti da Douglas Costa, David Alaba e Mehdi Benatia. Già più di un mese nell’ospedale Juan Bernat e Mario Götze. In questa situazione, non vediamo più il calcio scintillante che era all’inizio della stagione.

Dimmi, la situazione è normale e già in primavera i feriti torneranno in servizio e puoi dimenticare gli attuali problemi? Ipoteticamente vero. Ma è improbabile che Robben e Ribery tornino al loro livello precedente. Età e precedenti infortuni si faranno sentire. Il semplice fatto che il danno si sia verificato di nuovo immediatamente dopo il ritorno in campo parla di volumi.

E una tale abbondanza di infortuni non può essere il risultato di errori nell’allenamento pre-campionato della squadra? Pertanto, potrebbe sorgere un problema in primavera. E nelle condizioni in cui siamo convinti delle ultime partite, è del tutto possibile giocare con Monaco.

Priorità dei campioni
Secondo la stampa spagnola, Pep ha già deciso di non rinnovare il contratto con il Bayern, il che significa che il compito principale della squadra tedesca in primavera sarà quello di vincere la Champions League. Finora due fallimenti nella fase semifinale superano due vittorie consecutive in Bundesliga, e quindi, per lasciare il club di Monaco a testa alta, Guardiola deve fare ogni sforzo per vincere nel più prestigioso torneo europeo.

La fase a gironi della Champions League Bavaria si svolgeva tradizionalmente in modalità warm-up, senza seriamente dare il meglio e anche permettersi di perdere una volta. Il vero calcio inizierà in primavera e dovrai immediatamente giocare con la Juventus, finalista del torneo lo scorso anno. Non si può parlare di alcun rilassamento. In una situazione del genere, alla Bundesliga potrebbe essere riservata un’attenzione secondaria, di cui la Borussia Dortmund è in grado di trarre vantaggio. Le sue priorità sono chiare. Nessuno considererà una partenza da LE una tragedia, perché la lotta in Bundesliga arriverà per prima.