Super Rugby: McMahon interpreta Rebels battendo Reds, Waratahs affondato da Blues

Posted on Posted inRugby

 

Sean McMahon si è schiantato contro l’addio al Queensland per una serie di stelle rosse in partenza, guidando i Melbourne Rebels verso la vittoria del Super Rugby 31-28 tra i migliori per la vigilia di venerdì. Il back-rematore di Wallaby ha giocato come un uomo posseduto al suo ritorno da un infortunio, segnando una doppietta nel primo tempo e preparando un altro tentativo mentre i ribelli hanno resistito nonostante una rimonta ritardata di Reds alimentata da due prodi tentativi di Liam Gill.

Gill, Greg Holmes, Ben Daley, Saia Fainga’a e Curtis Browning giocavano tutti i loro ultimi giochi per i Reds, con tutti e cinque i midi interstatali o oltreoceano la prossima stagione – e il discorso di tutta la settimana era che i loro compagni di squadra volevano mandarli fuori con un tono alto.

Invece hanno prodotto probabilmente la loro peggiore metà di una stagione marcia quando i Ribelli sono passati al 24-7 alla fine del primo tempo, che alla fine si sono rivelati inattaccabili.Solo 14.126 erano a portata di mano al Suncorp Stadium in una notte vuota per i rossi, più prove di quanto lavoro debbano fare sia dentro che fuori dal campo per tornare come forza di rugby. Le squadre di rugby a sette di Australia si riempiono di specialisti non “convertiti” Per saperne di più

Melbourne stava salutando uno dei suoi giocatori nel fondatore Luke Jones, che giocherà per il club francese Bordeaux l’anno prossimo. Ci sono voluti solo 102 secondi per colpire il tabellone mentre McMahon si liberava per schierare l’inglese Tom, che ha superato la difesa di sinistra del Queensland mentre si dirigeva verso la linea.

Un rigore di Jack Debreczeni lo ha reso 10 -0 poco dopo, prima che Nick Frisby fornisse la risposta dei Reds dal retro della mischia per restringere il margine.Ma McMahon, che ha corso per 112m nella prima metà da solo, ha poi colpito per i suoi due tentativi, entrambi arrivando nel giro di cinque minuti – il primo dopo aver sorpassato i vogatori di Reds Andrew Ready e Sef Fagaase, il secondo sul retro di una corsa di bullismo da parte di Toby Smith.

Gill ha segnato il suo primo al 48 ° minuto e poi la rimonta dei Reds è sembrata nove minuti più tardi, quando un intelligente pallone interno di Frisby ha creato il centro stella Samu Kerevi per segnare il prossimo ai post e renderlo 24-21.Ma il tentativo di Duncan Paia’aua di liberare un calcio da pochi metri davanti al trampolino difensivo del Queensland è stato accusato da Nic Stirzaker, che ha raccolto gli scarti e poi ha toccato terra per segnare un momento dopo.

Gill ha prodotto più magia dalla parte posteriore del ruck al 69 ° minuto per mantenere i rossi in contatto, ma prova come potrebbero i rossi non riuscivano a trovarne un altro. Holmes, che è il secondo giocatore più numeroso del Queensland, ha dichiarato che la sconfitta non toglierà il lucido dalla sua carriera con i Reds. “Ho più di 10 anni di ricordi qui”, ha detto. “Ti ricordi quelli cattivi tanto quanto quelli buoni. Non abbiamo ottenuto un risultato stasera, ma non è nulla nel più grande schema di cose.Sono molto contento e felice di ciò che ho raggiunto qui. “Facebook Twitter Pinterest Un angosciato Tausano dei Waratah dopo la sconfitta contro il Blues ad Eden Park. Foto: David Rowland / AAP

Dopo l’altra partita di venerdì, i Waratah del NSW mantengono solo la più sottile possibilità di avanzare alle finali del Super Rugby dopo aver perso 34-28 contro i Blues in una sparatoria all’Eden Park. Il punto bonus perdente spinge il Tahs un punto in più rispetto ai Brumbies, che assicureranno il titolo della conferenza australiana se raccolgono un punto in casa contro la Western Force di sabato.

Nel caso in cui le squadre finiscano A livello di punti i Brumbies saranno l’unica squadra australiana ad avanzare verso i playoff perché hanno vinto nove partite con le otto di Tahs.The Blues ha segnato cinque tentativi a quattro, con errori difensivi costanti ai Tahs, che hanno vinto solo una delle 10 partite di Super Rugby a Eden Park. Ogni volta che i Tahs hanno attraversato il venerdì sera, i Blues hanno risposto con cinque punti di vantaggio in soli cinque minuti.

“Ci limitiamo a fare pressione su noi stessi così male”, ha detto il capitano della Waratah e il flanker Michael Hooper nella sua intervista post-partita alla TV. “Fai un bel tentativo e poi non possiamo uscire dalla nostra area e le squadre ci riprovano subito e torniamo a un campo di gioco pari.”

Torna 7-0 subito dopo il primo di due rigori sono stati assegnati a causa di infrazioni di mischia da parte dei Blues, NSW ha vacillato nei 15 minuti prima dell’intervallo.Hanno concesso due tentativi, uno di loro ha provato un calcio di rigore per un crollo e poi ha sperperato una possibilità d’oro secondi prima dell’intervallo per segnare 12-7.

Una conversione di un secondo rigore prova a metterli in vantaggio 14 -12 ma quello fu il loro ultimo indizio della notte. Un bel assolo tenta di centrare Israele Folau e una puntata di cinque puntate su Angus Ta’avao, puntata di Auckland, assicura che siano rimasti abbastanza vicini da guadagnare il punto bonus.